Via Alfredo Santucci, 6 - Avezzano
0863 1940160
info@accademiamusicale.eu

Orchestrazione – Come si scrivono le arcate e la loro importanza

Orchestrazione – Come si scrivono le arcate e la loro importanza

i colpi d arco e le arcate

Orchestration | Come si scrivono le arcate e perché sono così importanti

Nell’orchestrazione, soprattutto quando si utilizza il computer per scrivere, un elemento che viene sempre considerato troppo poco è l’importanza delle arcate sull’esecuzione di un brano.

Non avendo davanti un esecutore, pensiamo sempre che non sia importante sapere in che modo si muova l’arco.

E’ un errore grossolano che può compromettere la tua orchestrazione.

Vediamo prima di tutto perché sono così importanti le arcate e i relativi movimenti d’arco.

 

I movimenti dell’arco

Le arcate, ossia i movimenti dell’arco sulle corde dello strumento, si dividono in due tipologie:

Arco in Su

Arco in Giù

Andiamo a vedere cosa sono e in cosa consistono.

Arco in Su

Il movimento dell’arco in su è quel movimento che si genera quando l’esecutore sposta l’archetto dello strumento andando dalla punta verso il tallone.

 

Arco in Giù

Il movimento dell’arco in giù, invece, è quando l’esecutore dal tallone dell’archetto va verso la punta.

 

Entrambi i movimenti possono essere scritti dall’orchestratore in questo modo:

 

come si indicano i movimento dell arco

 

Il concetto, nella teoria, è molto semplice mentre è un pochino più complesso nella pratica.

 

Provo a spiegarti meglio cosa intendo.

 

Quando si suona con l’arco, il suono che lo strumento emette varia in base al movimento dell’arco e di conseguenza varia la funzione dell’arcata che noi utilizziamo.

 

Quindi, quando ti capita di vedere un’orchestra suonare con lo stesso movimento dell’arco, non è soltanto una questione estetica, ma di suono.

Naturalmente nel caso dell’orchestra, il problema sarebbe anche quello degli urti che farebbero i musicisti dello stesso leggio se uno andasse contro arco!!!

Nelle fasi iniziali di un passaggio, in particolare, c’è una grande differenza se iniziamo con l’arco in su o in giù.

Quando, ad esempio, un passaggio inizia con un levare, quasi sicuramente l’esecutore inizierà con l’arco in su in modo da trovarsi con l’arco in giù al battere successivo.

Nelle fasi ritmiche, invece, l’arco in giù o l’arco in su incide di molto anche sull’emissione dell’accento e può aiutare nella scansione giusta del tempo.

Il discorso della arcate è uno dei punti cardini che da sempre tratto nel mio corso di orchestrazione, perché ritengo essere un elemento indispensabile da conoscere prima di scrivere per questi straordinari strumenti.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi