Deep Purple canzoni: le 5 più facili da suonare

In questo articolo ti illustrerò le 5 canzoni, tra le più famose, più semplici da suonare comodamente a casa tua con la chitarra.
Inoltre ti racconterò in breve la storia del celebre gruppo inglese.

Deep Purple canzoni da suonare con la chitarra

Smoke on the water
Highway star
Child in time
Black night
Lazy

Deep Purple Biografia

Deep Purple BiografiaI Deep Purple sono un gruppo musicale hard rock inglese fondato nel 1968.

E’ proprio il 1968 l’anno in cui viene pubblicato l’album di debuttoShades of Deep Purple“, anticipato dal singolo “Hush“.
L’album riscuote un discreto successo, soprattutto negli USA.

Sempre nel 1968 esce il loro secondo albumThe Book of Taliesyn” e l’anno successivo, il 1969, vede luce l’album omonimo al gruppo.
Inoltre numerose sono le incisioni di cover e brani indimenticabili quali ad esempio “Hey Joe“, “Mandrake Root“, “Help” e “Chasing Shadows“.

Agli album segue un lungo tour negli States.

Successivamente i generi musicali adottati dal gruppo furono due opposti: incidendo “Concerto for Group and Orchestra” i Deep Purple utilizzano un’improntaclassica“, successivamente, però, decidono di virare sull’Hard rock, più precisamente furono tra i primi gruppi ad adottare l’Heavy metal.Deep Purple in Rock

 

Uno degli album di più grande successo è sicuramente “Deep Purple in Rock”, del 1970
L’album viene seguito da numerosissimi tour a livello mondiale che portarono il gruppo nei vertici della scena del rock.

Nel 1971 viene pubblicato “Fireball“, album che discosta dai suo predecessori in quanto contiene non solo canzoni hard rock, ma anche brani di stampo blues-rock o anche di stampo vagamente country.

Machine HeadIl 1972 è l’anno di consacrazione dei Deep Purple: viene pubblicato l’album “Machine Head“, uno degli album più importanti ed influenti nella storia della musica rock, che contiene il brano più famoso nella carriera del gruppo e non solo: “Smoke on the Water”.

Verso la fine dello stesso anno, dopo il tour in Giappone, esce l’album live “Made in Japan“, anche esso riscuoterà un grande successo.

Nel 1973 venne pubblicato il settimo album in studio, “Who Do We Think We Are“.

Dopo l’abbandono di Gillan e l’uscita forzata di Glover vennero assoldati Glenn Hughes, al basso, e David Coverdale come cantante.
Con questi nuovi elementi viene inciso “Burn“, altro album di grande successo.

StormbringerNel 1974 esce “Stormbringer“, album con sonorità funky e soul.
Il tour che lo segue viene registrato per l’incisione dell’album liveMade in Europe“.

Con l’abbandono di Blackmore, prese il suo posto Tommy Bolin, con il quale venne registrato l’album “Come Taste the Band” nel 1975, questo però non ebbe il successo sperato.

Dopo svariati problemi derivati dalla dipendenza dall’eroina di Bolin, che creò gravi ripercussioni durante il tour mondiale del gruppo, i Deep Purple si separano.
Pochi mesi dopo Bolin muore di overdose.

Solo nel 1984 Blackmore, Gillan, Glover, Lord e Paice si riuniscono per creare un nuovo album: “Perfect Strangers”.

The House of Blue LightNel 1987 viene inciso “The House of Blue Light” e, nel 1988, vede luce il doppio album dal vivo “Nobody’s Perfect

Nel 1993 nasce “The Battle Rages On…“, contenente brani di successo come “Anya“.

Blackmore abbandona per la seconda volta il gruppo, questa volta in maniera definitiva.
Successivamente al suo abbandono i Deep Purple continuano ad avere successo, pubblicando anche album come “Purpendicular” nel 1996, “Live at the Olympia“, sempre nello stesso anno, e “Abandon” del 1998.

Nel 2002 anche Jon Lord decide di abbandonare il palcoscenico.

Rapture of the DeepRispettivamente nel 2003 e nel 2005 i DP pubblicarono “Bananas” e “Rapture of the Deep“.

Nel 2009 partecipano a svariati festival rock.

Nel 2012 perde la vita l’ex-tastierista Jon Lord.

Nel 2013 viene pubblicato l’album intitolato “Now What?!“.

Nel 2016 i Deep Purple sono stati introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame.

Nel 2017 esce il singolo “Time For Bedlam” che anticipa l’uscita del nuovo album, seguito dal tour “inFinite: The Long Goodbye Tour“, che vede il la fine nell’ottobre del 2020.

Sempre nel 2020 era prevista la pubblicazione del nuovo album in studio dei Deep Purple intitolato “Whoosh!”, la data è stata però rimandata verso la fine dell’estate causa COVID-19.

Deep Purple e il Live 8

Live 8Nel 2005 i Deep Purple parteciparono al Live 8, evento nato per chiedere al G8 la cancellazione del debito dei paesi africani, dimostrandosi uno dei gruppi più applauditi dell’intero evento, il gruppo suonò davanti ad un pubblico di oltre 35.000 persone.

Alle manifestazioni musicali hanno preso parte anche altri numerosissimi artisti provenienti da tutto il mondo,tra i quali alcuni dei più importanti nomi della storia della musica come i Pink Floyd, Madonna, i The Cure, gli U2, i Bon Jovi, i The Who, Paul McCartney, i Linkin Park, i Coldplay, i Pet Shop Boys, i Muse, i R.E.M., i Green Day ed Elton John.

 

 

I Deep Purple, insieme ad altri grandi artisti italiani ed internazionali, fa parte della mia rubrica “L’artista della settimana“. Nello scorso articolo ho parlato di Pino Daniele.

Pino Daniele Canzoni | Le più facili da suonare

 

Lascia un commento