Come costruire un accordo minore

VIDEO LEZIONE

APPROFONDIMENTI

Gli accordi possono essere scritti anche con delle sigle che rappresentano l’abbreviazione.

È una pratica molto diffusa ed efficace ma che, salvo diverse specifiche, non ci consente di conoscere la distribuzione delle voci.

In ogni caso è molto importante conoscere il modo in cui vengono siglati gli accordi.

La dicitura più corretta e universalmente riconosciuta oggi per siglare gli accordi minori è quella anglosassone ed è la seguente:

  • Am – La minore
  • Bm – Si minore
  • Cm – Do minore
  • Dm – Re minore
  • Em – Mi minore
  • Fm – Fa minore
  • Gm – Sol minore

La corrispondenza tra le note in inglese e i nomi in italiano è sempre la stessa.

Se decidi di utilizzare la lingua italiana per siglare gli accordi (cosa che io ti sconsiglio vivamente) in ogni caso è importante sapere che l’unica scrittura corretta è la seguente e nessun altra!!!

  • LAm (si intende così l’accordo di La minore)
  • SIm (si intende così l’accordo di Si minore)
  • DOm (si intende così l’accordo di Do minore)
  • REm (si intende così l’accordo di Re minore)
  • MIm (si intende così l’accordo di Mi minore)
  • FAm (si intende così l’accordo di Fa minore)
  • SOLm (si intende così l’accordo di Sol minore)

in alternativa si può utilizzare il segno – (meno) in italiano ma non te lo consiglio, è sempre meglio quella anglosassone.

Notifiche

SCARICA LA GUIDA GRATUITA IN PDF