Via Alfredo Santucci, 6 - Avezzano
0863 1940160
info@accademiamusicale.eu

Festival di Sanremo: nuove proposte diventate star mondiali

Festival di Sanremo: nuove proposte diventate star mondiali

Ariston teatro Sanremo

Festival di Sanremo – Quando una nuova proposta diventa una star mondiale

In questo articolo voglio farti fare un tuffo nel passato, ripercorrendo brevementele le storie e gli esordi di quelli che, con il passare del tempo, dopo l’esordio al Fesival di Sanremo, si sono affermati tra i più grandi artisti italiani e non solo.

Inoltre troverai gli accordi per poter suonare tra le più famose canzoni del Festival di Sanremo!

Gli accordi delle canzoni

Eros Ramazzotti vince il festival di sanremo

Eros Ramazzotti viene considerato uno dei cantanti di maggiore successo nel panorama della musica leggera italiana, del pop rock, e del pop latino a livello internazionale dagli anni ottanta. E’ uno degli artisti ad aver venduto il maggior numero di dischi nella loro carriera.

Nel 1984 partecipa al Festival di Sanremo, nella sezione “Nuove Proposte”, con il brano “Terra promessa“,  estratto dall’album “Cuori Agitati”, un disco che venne proposto alle selezioni di Sanremo Giovani. Arrivato in finale, si classifica primo vincendo il Festival nella sua categoria.  È da lì che inizia il suo successo, spopolando non solo in Italia ma anche in Europa. Nel 1997 il brano viene rifatto in una nuova versione e inserito all’interno della raccolta intitolata “Eros”.

Ma quella non fu l’unica volta per Ramazzotti a Sanremo, infatti si ripresenta nell’edizione del 1985, stavolta tra i “Big“, con il brano “Una storia importante“. Quell’anno il cantautore si classifica sesto ma a livello discografico è un trionfo.

L’anno seguente trionfa nella classifica finale, ottenendo il primo posto a Sanremo con “Adesso tu“.

 

Michele Zarrillo con “La notte dei pensieri” – 1987

Zarrillo Festival di Sanremo 1987Michele Zarrillo, nato a Roma il 13 giugno del 1957, è un cantautore e chitarrista italiano.

Ottiene successo come solista con la vittoria al Festival di Castrocaro nel 1979 e al Festival di Sanremo 1987 nella categoria “Nuove Proposte”.

Michele Zarrillo ha il suo esordio proprio a Sanremo nel 1981 con la canzone “Su quel pianeta libero“.

Partecipa nuovamente l’anno successivo, in una discussa edizione del Festival, presentando il brano “Una rosa blu“, canzone che diventerà un successo molti anni dopo.

Dopo un altro disco passato inosservato, contenente i brani “La voglia di volare” e “Valery“, cambia casa discografica passando alla Fonit Cetra. Finalmente, nel 1987, arriva la vittoria a Sanremo nella sezione “Nuove Proposte” , nella quale viene inserito nonostante le precedenti partecipazioni al Festival e oltre quindici anni di carriera, con il brano “La notte dei pensieri“. Il lato B del 45 giri, intitolato “E intanto vivo”, verrà inciso nello stesso anno anche in un duetto con Loretta Goggi, nell’album C’è poesia due, sempre della Fonit Cetra.

Nel 1988 esce l’album Soltanto amici, seguito da alcuni anni di inattività.

 

Marco Masini con “Disperato” – 1990

Marco Masini Sanremo 1990

Marco Masini nasce a Firenze ed è un cantautore e pianista italiano.

Nonostante realizzi molti pezzi, Masini trova difficoltà nel trovare una casa discografica che lo supporti.

Grazie a Bob Rosati, arrangiatore e proprietario di uno studio, Masini comincia a fare i primi provini: conosce Beppe Dati, compositore e poeta con il quale realizza alcuni brani. Nel 1986 arriva l’incontro importante con Giancarlo Bigazzi; Masini collabora quindi alla realizzazione di colonne sonore, diventa la voce guida di “Si può dare di più“, portata a Sanremo dal trio Morandi, Ruggeri e Tozzi.

Parte per il primo tour nel 1987. Nel 1988 esce un 45 giri intitolato “Uomini” per iniziativa di Mario Ragni, con il quale Masini avrebbe dovuto partecipare a Sanremo di quell’anno, ma poi fu sostituito. Sempre nel 1988 uscì un 45 giri contenente il brano “Dal tuo sguardo in poi“, cantato in duetto con Rosita Celentano.

Nel 1990 partecipa al 40º Festival della Canzone Italiana di Sanremo con la canzone “Disperato“, scritta con Bigazzi e Dati, arrivando primo tra i giovani nella sezione Novità.

L’album che ne fa séguito ottiene un grande successo di vendita stazionando nelle posizioni più alte della classifica di vendita fino a tutta l’estate 1990.

Vince di nuovo il Festival di Sanremo nel 2004 con “L’uomo volante”.

 

Laura Pausini con “La solitudine” – 1993

Sanremo 1993 Laura Pausini

Laura Pausini inizia la sua carriera nel 1993 partecipando al Festival di Sanremo, classificandosi prima nella sezione Novità, con il brano “La solitudine”. La canzone ottiene grande approvazione sia durante lo spettacolo sia da parte del pubblico, vincendo con 7464 voti. Il brano rimane tra i primi posti delle classifiche ed è ancora oggi uno dei più amati e apprezzati della carriera della cantante.

Nel 1993 pubblica il suo primo album ufficiale omonimo. L’album contiene i singoli “La solitudine“, “Non c’è“, “Perché non torna più“, e “Mi rubi l’anima” cantato in duetto con Raf.

Nell’estate del 1993 si esibisce ne “La solitudine Tour 1993” nelle piazze italiane. Nel ‘94 torna al Festival di Sanremo nella sezione Campioni con il brano “Strani amori“, aggiudicandosi il terzo posto. In concomitanza con il Festival, pubblica il suo secondo album chiamato “Laura“, contenente, oltre il brano presentato a Sanremo, i singoli “Gente“, “Lui non sta con te” e “Lettera“. L’album conferma il successo ottenuto l’anno precedente e ciò spinge la cantante ad allontanarsi dall’Italia per circa due anni per poter esordire nel mercato discografico estero.

In estate partecipa al Festivalbar con la canzone “Gente” ricevendo il Premio Europa come Artista italiana che ha venduto più nel mondo e si esibisce nella “European Tour 1994”.

 

Andrea Bocelli con “Il mare calmo della sera” – 1994

Andrea Bocelli a Sanremo 1994

Nel quarantaquattresimo Festival di Sanremo c’è il trionfo di due cantanti, entrambi toscani e non vedenti: Aleandro Baldi, per la categoria Campioni, con la canzone “Passerà” ed Andrea Bocelli, per la categoria Nuove proposte, con il brano “Il mare calmo della sera”. Nello stesso anno, Bocelli, come tenore lirico, ottenne una parte nel Macbeth di Giuseppe Verdi, esordendo a Pisa. Dopo questa esperienza, di lì a poco, diventò una star di fama mondiale.

Sempre parlando del Festival sanremese, molto successo fu ottenuto, nella categoria Campioni, anche dal comico Giorgio Faletti, presentatosi a sorpresa in veste di cantautore impegnato, con il brano “Signor tenente“, ispirato alle stragi mafiose di Capaci e via D’Amelio, classificatosi secondo e vincitore del Premio della critica, mentre tra le Nuove proposte, oltre a Bocelli, si mise in luce Giorgia con il brano “E poi”.

Questa edizione ha visto l’ultima partecipazione di Ivan Graziani con la canzone “Maledette Malelingue“: il cantautore abruzzese morirà tre anni più tardi.

Bocelli torna a Sanremo nel 2013, partecipando come ospite all’ultima serata, dove canta “La voce del silenzio,”Love me tendere “Quizás, Quizás, Quizás.

Anche l’edizione del 2019 lo vede partecipe come ospite, nella prima serata, ma questa volta non è solo: Bocelli canta “Fall on me”, con suo figlio Matteo che indossa lo stesso chiodo che aveva addosso il padre nella sua prima partecipazione al Festival.

 

 

Alex Britti con “Oggi sono io” – 1999

Alex Britti Sanremo 1999Alex Britti raggiunge la fama con il singolo “solo una volta”, nel 1998. Il brano sin da subito raggiunge i primi posti delle classifiche in Italia  e l’album “It.Pop“, in cui è contenuto, viene proclamato “miglior debutto discografico dell’anno“. Nello stesso anno Britti viene definito come miglior artista esordiente.

Il 1999 è l’anno in cui il cantante approda al Festival di Sanremo, arrivando primo nella categoria “nuove proposte” con il brano “Oggi sono io”. Dopo il Festival esce una riedizione di “It.Pop“, con l’aggiunta del brano sanremese e del tormentone dell’estate 1999Mi piaci“.

Nel 2001 partecipa per la seconda volta al Festival, questa volta nella categoria Big, con “Sono contento“, classificandosi al settimo posto. Proprio in questa occasione ha l’onore di suonare con Ray Charles in un’emozionante interpretazione di “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno.

Nel 2014 si candida al Festival di Sanremo insieme a Bianca Atzei con “Non è vero mai“. Il brano non viene selezionato ma  riscuote ugualmente un grande successo radiofonico.

Il 2015 si apre con la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano “Un attimo importante”, classificandosi all’undicesimo posto.

 

 

Anna Tatangelo con “Doppiamente fragili” – 2002

Anna Tatangelo Sanremo 2002

Anna Tatangelo partecipa giovanissima al Festival.

Nel 2002, a soli 15 anni, infatti, partecipa e vince nella “Categoria giovani” il festival, con il singolo “Doppiamente Fragili”. Nello stesso anno Pippo Baudo la sceglie come co-conduttrice di Sanremo Top.

Sempre nel 2002 duetta con Gigi D’Alessio in “Un nuovo bacio“, salendo tra i primi dieci singoli più venduti.

L’anno successivo partecipa nuovamente al Festival, questa volta nei Big, insieme a Federico Stragà, con il brano “Volere volare“.

Nel 2005 aderisce per la terza volta al Festival di Sanremo con “Ragazza di periferia“, canzone che si classifica al terzo posto della categoria Donne.

Nel 2006 Anna Tatangelo partecipa per la quarta volta al Festival di Sanremo con il brano “Essere una donna“. La canzone vince nella Categoria Donne permettendogli di partecipare alla votazione finale, dove si classifica al terzo posto.

Il 2008 vede la sua quinta partecipazione al Festival, dove si classifica al secondo posto con il brano “Il mio amico“, dedicato a un amico gay della cantante. Il brano raggiunge anche la quattordicesima posizione nella classifica dei singoli più venduti.

Nel 2011 la Tatangelo aderisce per la sesta volta al Festival di Sanremo con un brano di cui è coautrice, “Bastardo“: una ballata rock, con la quale arriva in finale e si classifica al nono posto.

A dicembre 2014 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015, con il brano “Libera“, che anticipa l’omonimo album. Al termine della quarta serata il suo brano è tra i quattro esclusi dalla finale.

Partecipa per l’ottava volta al Festival nel 2019, classificandosi al 22 posto nella Categoria Big con il brano “Le nostre anime di notte“.

 

Dolcenera con “Siamo tutti là fuori” – 2003 

Dolcenera Sanremo 2003

La prima partecipazione di Dolcenera al Festival di Sanremo è alla 53º edizione, la cantante si presenta con il brano “Siamo tutti là fuori“, brano che le consente di aggiudicarsi la vittoria tra le “Proposte” e il Premio Sala Stampa, Radio & TV.

Nel 2004 presenta alla commissione artistica del Festival la canzone “Un mondo perfetto“, ma il brano viene escluso.

Nel 2006, Dolcenera ritorna in gara al Festival di Sanremo, presentando il brano “Com’è straordinaria la vita“. La canzone si classifica seconda nella categoria Donne e diventa sesta nella classifica dei singoli più venduti in Italia.

Nel 2009 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, presentandosi con la canzone “Il mio amore unico“. L’eliminazione del brano suscita numerosi fischi da parte del pubblico presente.

Nel 2012 viene annunciata la partecipazione di Dolcenera alla 62ª edizione del Festival con “Ci vediamo a casa“. La canzone si classifica al sesto posto nella graduatoria finale. Durante la semifinale ripresenta il brano in gara duettando con Max Gazzè.

Dolcenera è stata, inoltre, una delle protagoniste del Festival di Sanremo 2016, partecipando alla gara nella sezione Campioni con il brano “Ora o mai più (le cose cambiano)” con accede in finale per poi classificarsi quindicesima. Il brano fa parte dell’album “Le stelle non tremano – Supernovae”.

 

 

Fabrizio Moro con “Pensa” – 2007

Fabrizio Moro Sanremo 2007

Fabrizio Moro esordisce con il suo primo album, omonimo, nel 2000. Lo stesso anno partecipa per la prima volta al Festival Sanremese, nella sezione giovani, con “Un giorno senza fine“, classificandosi tredicesimo.

La successiva partecipazione del cantautore al Festival sarà sette anni più tardi: sempre nella categoria giovani presenta il brano “Pensa“, dedicato alla vittime di mafia, classificandosi primo ed inoltre aggiudicandosi il premio Mia Martini della critica.

L’anno seguente aderisce nuovamente al Festival di Sanremo con la canzone “Eppure mi hai cambiato la vita“, arrivando terzo nella sezione campioni.

Nel 2010 Fabrizio Moro partecipa alla 60ª edizione di Sanremo con il singolo “Non è una canzone“. Il brano viene eliminato nella quarta serata del Festival.

Nel 2012, per la prima volta Moro non parteciperà al festival come concorrente ma come autore; Scrive, infatti, il brano “Sono solo parole” per la cantante Noemi, brano che si classificherà al terzo posto.

Nel 2016 il cantautore partecipa nuovamente come autore al 66º Festival di Sanremo, scrivendo il brano “Finalmente piove” per Valerio Scanu.

Nel 2017 torna a competere all’interno del Festival di Sanremo con il brano “Portami via“, giungendo in finale e arrivando settimo.

Nel 2018 ha vinto il Festival di Sanremo, insieme ad Ermal Meta, con il brano “Non mi avete fatto niente“. In qualità d’interpreti della canzone vincitrice del Festival, Moro e Meta sono stati automaticamente designati come rappresentanti dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona, nel quale si classificarono in quinta posizione.

 

 

Arisa con “Sincerità” – 2009

Arisa Sanremo 2009

Rosalba Pippa, meglio conosciuta con il nome Arisa, è un’attrice e cantante italiana.

Nel 2008 dopo aver vinto il concorso canoro “SanremoLab“, viene ammessa di diritto alla cinquantanovesima edizione del Festival di Sanremo, nella categoria Proposte. Arisa si presenta con il brano “Sincerità“, classificandosi al primo posto e così vincendo. Ancor prima della finale lo stesso brano era in testa alla classifica di iTunes. La cantante vince inoltre, nella stessa edizione, il Premio Assomusica Casa Sanremo  e il Premio della Critica del Festival “Mia Martini”.

Nel 2010 torna sul palco dell’ Ariston per partecipare al Festival nella sezione “Artisti” presentando la canzone “Malamorenò“. Il brano giunge alla serata finale e si classifica al nono posto.

Nel 2012 Arisa partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, ponendosi al secondo posto con il brano “La notte“, anticipando così la pubblicazione del terzo album “Amami”.

Agli inizi del 2014 aderisce al Festival con i brani “Lentamente (il primo che passa)” e “Controvento“. Si è poi piazzata prima nella classifica finale della kermesse con il brano Controvento, vincendo la 64ª edizione del Festival.

Nel 2015 Carlo Conti, in occasione della conferenza stampa presso il Casinò di Sanremo, sceglie Arisa come co-conduttrice del Festival di Sanremo 2015, insieme a Emma Marrone e all’attrice Rocío Muñoz Morales.

Nel 2018 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con il brano “Mi sento bene classificandosi all’ottavo posto.

 

Rocco Hunt con “Nu juorno buono” – 2014

Rocco Hunt Sanremo 2014

Rocco Hunt, pseudonimo di Rocco Pagliarulo, è un rapper italiano.

Nel 2014 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo e vince nella sezione “Nuove proposte” con il brano “Nu juorno buono”.

Il brano è vincente e diventa una svolta per il Festival, si parla infatti della prima vittoria di un brano hip hop nella storia delle “Nuove proposte”.

Hunt partecipa nuovamente al Festival nel 2016 con la canzone intitolata “Wake Up“, arrivando nono in classifica.

Torna sul palco del Teatro Ariston nel 2019,  duettando con i Boomdabash nel brano “Per un milione“.

 

 

Francesco Gabbani con “Amen” – 2016

Francesco Gabbani Sanremo 2016

Francesco Gabbani è un cantautore e polistrumentista italiano.

Nel 2015 Gabbani si presenta a Sanremo Giovani con il brano “Amen”, superando il concorso che gli consente l’ammissione al 66º Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte”. Ammesso in finale il cantautore si classifica al 1º posto. In questa occasione gli vengono anche tributati i riconoscimenti del Premio della Critica “Mia Martini”, il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo e il Premio “Emanuele Luzzati”.

Nel 2016 viene annunciata la partecipazione di Gabbani al Festival di Sanremo 2017, nella categoria Big con il brano “Occidentali’s Karma“. Gabbani si aggiudica il 67º Festival di Sanremo, risultando vincitore della competizione per il secondo anno consecutivo.

In qualità d’interprete della canzone vincitrice del Festival, Gabbani è stato automaticamente designato come rappresentante dell’Italia all‘Eurovision Song Contest 2017. Nella manifestazione europea Gabbani si classifica al sesto posto, vincendo il Premio della Sala Stampa.

In dicembre 2019 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2020.

Ultimo con “Il ballo delle incertezze” – 2018

Ultimo Sanremo 2018

Ultimo, pseudonimo di Niccolò Moriconi, è un cantautore italiano..

Nel 2017, nel corso di Sarà Sanremo, si qualifica tra i partecipanti al Festival di Sanremo 2018 nella categoria Nuove proposte con il brano “Il ballo delle incertezze”, risultando come il più televotato.

Nel 2018, al termine della kermesse, si classifica al primo posto vincendo anche il Premio Lunezia per il miglior testo.

Nel 2019 torna sul palco sanremese con il brano “I tuoi particolari“, con il quale si classifica al secondo posto e vince il premio TIMmusic per il brano più ascoltato in streaming.

Lo stesso anno RTL 102.5 gli consegna il Premio “Finalmente Sanremo” per “I tuoi particolari”, canzone votata dagli ascoltatori come la più radiofonica del festival.

 

 

 

 

 

 

Le nuove proposte di Sanremo, insieme ad altri grandi artisti italiani ed internazionali fanno parte della mia rubrica “L’artista della settimana”. Nello scorso articolo ho parlato di Ed Sheeran.

 

Per imparare in modo semplice e veloce a suonare guarda subito il nostro corso di Chitarra gratuito

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi