Gianni Morandi canzoni: Le 5 tra le più belle da suonare a casa tua

In questo articolo ti mostrerò 5 tra le più famose e belle canzoni di Gianni Morandi, da suonare comodamente a casa tua con la chitarra o il pianoforte.

Gianni Morandi canzoni da suonare con la chitarra

Si può dare di più

Scende la pioggia

Fatti mandare dalla mamma

C’era un ragazzo che come me

Uno su mille

Gianni Morandi canzoni da suonare con il pianoforte

Si può dare di più

Scende la pioggia

Fatti mandare dalla mamma

C’era un ragazzo che come me

Uno su mille

Gianni Morandi Biografia

Gianni Morandi primo pianoGianni Morandi, nato nel 1944, è un cantante, attore e conduttore televisivo italiano.

Il suo esordio nel mondo della musica risale al 1962, con il brano di successo “Andavo a cento all’ora”.
Il brano viene inciso contemporaneamente a “Loredana”, altra sua canzone, anticipando di qualche giorno la pubblicazione dell’album.
Sempre durante lo stesso anno, Morandi incide e pubblica il suo primo singolo “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte”, che riscuote un grande successo, tanto da far partecipare il cantante a numerose trasmissioni.

Gianni Morandi CantagiroNel 1964 Gianni Morandi arriva a vendere più di 1 milione di copie, rimanendo primo in classifica per ben 17 settimane e aggiudicandosi anche la vittoria a il Cantagiro.
Inoltre, nello stesso anno, pubblica anche il brano “Non son degno di te”, grazie al quale vince il Festival delle Rose.
Altri brani di grandissimo successo di quel periodo sono: “Se non avessi più te”, “Si fa sera” e “La fisarmonica”, grazie ai quali verranno ispirate alcune pellicole cinematografiche denominate musicarelli.

C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling StonesLa sua prima vittoria a Canzonissima risale al 1966, anche in questo caso conquistata con “Non son degno di te”.
Con il brano “Notte di ferragosto”, invece, si aggiudica nuovamente il primo posto al Cantagiro.
Quest’anno, tuttavia, viene ricordato in particolar modo per l’incisione di “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones” che, l’anno successivo, farà si che Morandi rimanga primo in classifica per ben due settimane.

Nel 1968 il cantante sale nuovamente sul podio di Canzonissima, grazie al brano “Scende la pioggia”.
Il successo di quest’ultimo viene seguito a ruota da “Ma chi se ne importa”, nel 1969.
Nello stesso anno viene pubblicato anche il singolo “Belinda”.

Occhi di ragazza Gianni MorandiNel 1970 rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest di Amsterdam con “Occhi di ragazza”, classificandosi all’ottavo posto.
A Canzonissima 1970 si classifica secondo, con la canzone “Capriccio”.

Nel 1972 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, presentando il brano “Vado a lavorare” e aggiudicandosi il quarto posto.

Nonostante il successo ottenuto negli anni precedenti, però, Morandi nel corso degli anni ’70 non verrà apprezzato dal pubblico italiano, in quanto considerato commerciale.

Canzoni stonate Gianni MorandiIl successo del cantante torna negli anni ’80 con “Canzoni stonate”, seguito da un Tour mondiale.
Nello stesso periodo vengono incisi anche: “Grazie perché”, “Uno su mille” e “1950”.

Torna come concorrente al Festival di Sanremo nel 1983, con “La mia nemica amatissima”.

Il 1984 vede Morandi impegnato nella miniserie televisiva “Voglia di volare”, nella quale è protagonista insieme all’attrice Claude Jade.
La fiction seguirà poi “Voglia di cantare”, nel 1985, e “La voglia di vincere”, nel 1986.

Si può dare di più gianni morandiNel 1987 con il brano “Si può dare di più”, conquista il podio del Festival Sanremese e, l’anno successivo, Morandi registra, insieme al Lucio Dalla, l’album “Dalla/Morandi”.
I brani di maggior successo dell’album sono: “Chiedi chi erano i Beatles” e “Che cosa resterà di me”.

Nel 1989 viene pubblicato “Varietà”, album di considerevole successo, grazie sopratutto al singolo “Bella signora”.

Banane e lampone gianni morandiUno dei singoli di maggior successo di Morandi, “Banane e lampone”, viene pubblicato nel 1992.
Ad esso seguono ben 270 date che vanno a costituire il MORANDI MORANDI Tour, che andrà a toccare, oltre che l’Europa, anche USA e Canada.

Torna a cavalcare il palco del Teatro Ariston nel 1995, con il brano “In amore” e classificandosi secondo.
L’esibizione al Festival anticipa l’uscita del nuovo album “Morandi”, dal quale verrà estrapolata “La Regina dell’ultimo tango” per la partecipazione del cantante al Festivalbar del 1966.

Nel 1998 esce il doppio CD “30 volte Morandi”, contenente 3 inediti e 27 brani dell’artista completamente rivisitati.

Nel 2000 presenta, al Festival di Sanremo, “Innamorato”, piazzandosi al 3° posto.

L’amore ci cambia la vita gianni morandiNel 2002 esce l’album “L’amore ci cambia la vita”, il quale arriverà a conquistare ben oltre 200.000 copie vendute.

Nel 2004 Morandi pubblica “A chi si ama veramente”, e torna in TV con lo spettacolo “Stasera Gianni Morandi”. 

Verso la fine del 2007 prende vita “Grazie a tutti”, una raccolta dei 50 brani più importanti nella carriera del cantante italiano, più un brano inedito intitolato “Stringimi le mani”.

Il 2008 lo vede di nuovo sul palco dell’Ariston, questa volta come ospite, aprendo il Festival con il celebre brano “Nel blu dipinto di blu”.
Sempre nello stesso anno, presenta il suo nuovo singolo, “Un altro mondo”, che fa parte della raccolta “Ancora… grazie a tutti”.

domani 21-04-09 artisti uniti per l'abruzzoMorandi è uno degli artisti che, nel 2009, partecipa all’incisione del brano “Domani 21/04.2009”, brano inciso per raccogliere fondi in aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto dell’Aquila di quello stesso anno.
Sempre nel 2009, riceve il Riccio d’Argento per il Miglior Live dell’Anno e, più tardi, esce anche la sua nuova canzone intitolata “Grazie a tutti”.

Nel 2011 conduce il Festival di Sanremo insieme a Belén Rodríguez, Elisabetta Canalis e Luca e Paolo.

Torna a Sanremo come conduttore nel 2012, accompagnato da Rocco Papaleo e Ivana Mrázová.
Sempre nel 2012 Morandi partecipa al concerto Emilia live, per raccogliere fondi per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto dell’Emilia.

Bisogna vivere Gianni MorandiNel 2013 presenta una serata evento per i 70 anni di Lucio Dalla.
Durante quell’anno, viene pubblicato “Bisogna vivere”, nuovo album di inediti, contenente il singolo “Solo insieme saremo felici”.

Nel 2015 duetta con la cantante Paola Marotta, nel brano “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”.
Sempre nel 2015 annuncia un progetto con Claudio Baglioni, chiamato “Capitani coraggiosi”.
Il progetto riguarda una serie di dieci concerti al centrale del Foro Italico a Roma.

Nel 2019, la sua canzone “In ginocchio da te”, del 1964, ottiene un rinnovato successo, in quanto viene inserita in una delle scene principali del film “Parasite”, vincitore l’anno seguente di quattro Premi Oscar.

 

 

Gianni Morandi, insieme ad altri grandi artisti italiani ed internazionali, fa parte della mia rubrica “L’artista della settimana“. Nello scorso articolo ho parlato di Eros Ramazzotti.

Eros Ramazzotti Canzoni | Le più semplici da suonare

Lascia un commento