Loredana Bertè | Le belle canzoni da suonare e cantare

È considerata la leonessa del rock per la sua voce graffiante e la grinta che mette in ogni sua interpretazione. Loredana Bertè ha saputo “stregare” molti uomini ma anche cantautori affermati che hanno scritto per lei autentici capolavori.Loredana Bertè

Una carriera straordinaria: ha interpretato in maniera eccellente gli straordinari brani scritti per lei da grandi autori

Ha raggiunto il traguardo dei settanta anni lo scorso 20 settembre ma ancora fa parlare di sé per le sue azioni fuori dagli schemi come il twerking durante il programma The Voice. Stiamo parlando di Loredana Bertè, la leonessa regina del Rock italiano sorella di un altro mito della canzone italiana, Mia Martini.

La sua carriera professionale ha al suo attivo 17 album in studio, 5 album dal vivo, 2 EP e 3 raccolte ufficiali, vendendo oltre 30 milioni di dischi.

La sua carriera come attrice e ballerina vira verso la musica nel 1975 con il successo, ancora attuale, del brano Sei bellissima.

Nel 1978 con la canzone Dedicato comincia ad assaporare il sapore del successo e negli anni successivi interpreta brani che resteranno icone di diverse generazioni. Parliamo di E la luna bussòNon sono una signora e In alto mare. Il suo album Traslocando del 1982  è stato inserito dalla rivista Rolling Stone al numero 24 tra i 100 migliori dischi italiani della storia, unica donna presente tra i primi 30 posti.

Hanno scritto per lei e la sua voce graffiante autori del calibro di Ivano Fossati, Mario Lavezzi, Biagio Antonacci, Gianni Bella, Edoardo Bennato, Gaetano CurreriPino Daniele, Ivan Graziani, Bruno Lauzi, Luciano Ligabue, Mango, Mariella Nava, Ron, Enrico Ruggeri, Renato Zero.

Agli inizi degli anni ottanta Ivano Fossati crede in lei a tal punto da produrre 3 dischi con cui vende più di un milione di copie ed ottiene grandi consensi da parte del pubblico.

Spopola con il brano  Non sono una signora, suo vero manifesto musicale scritto da Ivano Fossati e contenuto nell’album Traslocando nel quale sono inseriti anche i brani  Per i tuoi occhi  e Stella di carta di Maurizio Piccoli;  Con Traslocando Loredana Bertè ottiene il suo primo disco di platino per le oltre 200 000 copie vendute.

Nel 1983 incide Il mare d’inverno di Enrico Ruggeri, album che resta 22 settimane nella top 50 degli album più venduti: è il lavoro di maggior successo commerciale della Bertè.

 

Prodotto da Ivano Fossati, il disco viene registrato tra Londra e New York con l’apporto di alcuni tra i più importanti musicisti americani del momento (Yogi Horton, Tinker Barfield, Harry Withaker, Doc Powell); la title-track Jazz (Sina in originale, successivamente incisa in inglese anche dai Manhattan Transfer con il titolo Soul food to go, giunta al 25º posto nella Billboard’s Top Adult Contemporary chart).

E’ il 1986  e Loredana ha un successo straordinario, nello stesso anno decide di partecipare per la prima volta al Festival di Sanremo col brano Re scritto da Mango.

Dopo alterne e dolorose vicissitudini personali la Bertè nel 1991 torna di nuovo ad esibirsi sul palco dell’Ariston con un brano scritto da Pino Daniele In questa città e nel 1993 Loredana duetta con sua sorella  Mia Martini al Festival di Sanremo in Stiamo come stiamo.

mia-martini-e-loredana-berte-

Il periodo buio degli anni novanta e il successo ritrovato negli anni duemila.

Purtroppo nel maggio del 1995 avviene la tragica morte della sorella Mia Martini, evento che segnerà la vita della Bertè e che sarà il motivo ricorrente di ispirazione per le opere future.

Dopo una quindicina di anni bui in cui alterna momenti durissimi dal punto di vista personale a grandi ospitate per autori importanti, finalmente dal 2010 in poi Loredana Bertè riesce a risalire la china.

Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Gigi D’Alessio nel brano Respirare, piazzatosi al 4º posto nella classifica finale, ricevendo anche il 60º Premio AFI, istituito dall’Associazione fonografici italiani, per la grinta e la passione che contraddistingue le sue interpretazioni

Nel 2013 torna dopo sei anni a esibirsi dal vivo insieme a una nuova band e all’amica vocalist Aida Cooper.

Nel 2014  l’artista torna a esibirsi dal vivo con il Bandabertè 1974-2014 tour, una lunga serie di concerti in tutta Italia per festeggiare i suoi quarant’anni di carriera, partita dal teatro Verdi di Montecatini Terme. Il 16 e il 23 aprile 2014 è special coach nel programma The Voice of Italy per il team di Piero Pelù, mentre il 4 maggio è ospite insieme a Ornella Vanoni della sesta puntata di Amici, dove duetta con la squadra blu capitanata da Miguel Bosé.

Nel  2015, insieme a Sabrina Ferilli e Francesco Renga, è giurata fissa nella quattordicesima edizione di Amici di Maria De Filippi: un impegno con cui riguadagna una grossa visibilità, conquistando il favore della critica, che la definisce “il vero pilastro di questa quattordicesima edizione”.

Loredana_berte- Amici

I grandi progetti e i concerti live tutti sold out.

Amici non ne ho… ma amiche sì! e Amiche in Arena (2015 – 2017)

Con il suo ritorno in tv nella primavera del 2015, l’artista annuncia di essere al lavoro per la realizzazione di ben due album, uno di inediti e uno celebrativo per i suoi quarant’anni di carriera, composto da duetti al femminile, con la produzione di Fiorella Mannoia.

Dopo vari annunci e successivi rinvii, l’uscita di Amici non ne ho… ma amiche sì! viene fissata per il 1º aprile 2016. L’album è anticipato l’11 marzo dall’uscita del singolo inedito È andata così, scritto per lei da Luciano Ligabue.

Nel disco sono presenti anche una nuova versione di Ma quale musica leggera, brano scritto da Edoardo Bennato, arrangiato di nuovo e cantato in duetto con Aida Cooper, una nuova versione di Folle città a cui partecipa Antonella Lo Coco, e un duetto virtuale con Mia Martini per la nuova versione di Stiamo come stiamo, il pezzo presentato insieme dalle due sorelle al Festival di Sanremo 1993.

Loredana Bertè - amiche sì- Arena di Verona

Il concerto è sold-out, e con oltre 12 000 spettatori raccoglie 150 000 euro successivamente devoluti all’associazione D.i.Re. – Donne in rete contro la violenza, a sostegno dei 77 centri anti-violenza appartenenti alla rete e distribuiti su tutto il territorio italiano.

L’album entra in vetta della classifica FIMI nella sezione compilation e viene certificato disco d’oro per le 25.000 copie vendute dopo 7 settimane consecutive di permanenza al 1º posto.

Nell’estate e poi in autunno del  2017 gira l’Italia con l’Amiche Sì Summer Tour 2017, seconda parte della serie di concerti partita nel 2016: la tournée (che si conclude il 30 ottobre al Teatro Nazionale di Milano) è vista da oltre 200 000 spettatori, risultando una delle più importanti dell’artista.

Nell’autunno del 2017 il singolo digitale Non sono una signora riceve dalla FIMI il disco d’oro per le vendite..

Nel 2018  viene pubblicato il singolo realizzato in collaborazione con i Boomdabash intitolato Non ti dico no, che raggiunge la posizione 8 della classifica ufficiale FIMI dei brani più venduti in Italia.

Il 6 febbraio 2019 ha pubblicato in occasione del 69º Festival di Sanremo, il singolo Cosa ti aspetti da me con il quale si classifica al 4º posto nonostante le tre standing ovation ottenute dal pubblico del Teatro Ariston al termine delle esibizioni (fatto mai avvenuto nella storia del Festival).

Al brano viene assegnato il premio Pubblico dell’Ariston, creato ad hoc in seguito alle clamorose proteste del pubblico in sala all’annuncio dei primi tre artisti classificati.

 

Lascia un commento