Danny Elfman. Le più belle colonne sonore del “genio ribelle”.

Danny Elfman è un compositore, attore statunitense di grande successo, storico collaboratore, per ciò che riguarda le colonne sonore, del regista Tim Burton.

 La lunga collaborazione con il regista Tim Burton.

Danny Elfman è un compositore, attore statunitense di grande successo, storico collaboratore, per ciò che riguarda le colonne sonore, del regista Tim Burton.

Recentemente è ricordato anche per il gran numero di premi tra cui un grammy award, un Emmy e quattro candidature al premio Oscar.

danny-elfman-Cresciuto a Los Angeles, Danny scopre relativamente tardi il suo talento musicale.

Agli inizi degli anni settanta, durante un soggiorno a Parigi con il fratello maggiore Richard, fonda un gruppo musicale: Mystic Knights of Oingo-Boingo. Il gruppo nasce esclusivamente per il debutto cinematografico di Richard, Forbidden Zone (1980), dove Elfman recita anche in un piccolo ruolo: quello di Satana.

La musica di Elfman riscuote un discreto successo, ed il suo gruppo viene chiamato da altri registi per comporre colonne sonore: spesso il nome del gruppo viene abbreviato in Oingo Boingo, e si alterna fra musica per film e concerti rock.

Entrato nell’ambiente cinematografico, agli inizi degli anni ottanta Elfman conosce l’allora esordiente regista Tim Burton, con il quale stringe un rapporto di collaborazione e di amicizia destinato a durare per molto tempo. Burton gli chiede di scrivere la colonna sonora per la sua prima opera importante, Pee-wee’s Big Adventure (1985), che segna anche l’esordio di Elfman come musicista orchestrale, senza gli Oingo Boingo. Nel 1998 ha ottenuto una doppia candidatura per la Migliore Colonna Sonora Originale sia per MIB – Men In Black di Barry Sonnenfield sia per Will Hunting – Genio ribelle di Gus Van Sant. La terza candidatura è arrivata per il fantasy Big fish di Tim Burton e la più recente per le musiche del film Milk di Gus Van Sant.
In tutto, Elfman ha composto le musiche per oltre 60 film, firmati da registi del caliDanny Elfman - Tim Burtonbro di Tim Burton, Gus Van Sant, Sam Raimi, Ang Lee, Taylor Hackford, Paul Haggis, Errol Morris, Rob Marshall, Brett Ratner, Guillermo del Toro, Wayne Wang, Timur Bekmambetov, Barry Sonnenfeld, Brian De Palma, Peter Jackson, The Hughes Brothers, Richard Donner, Jon Amiel, Martin Brest, e Warren Beatty.
Elfman ha collaborato a film di qualsiasi genere, compreso Spiderman (1 e 2), Batman e Batman – Il ritorno, MIB – Men In Black (1 e 2), Edward mani di forbici, Beetlejuice – Spiritello Porcello, Da morire, Soldi sporchi, Mission: impossible, Nightmare before Christmas, The Family Man, Wanted – Scegli il tuo destino, Motel Woodstock, Dick Tracy, Darkman e Chicago.

Non possiamo non citare la musica composta sempre dal compositore di Los Angeles per la trilogia dei film: Cinquanta sfumature di grigio, cinquanta sfumature di rosso, cinquanta sfumature di nero.
Per la televisione, Elfman ha vinto un Emmy© per le serie Desperate Housewives – Casalinghe Disperate dopo essere stato candidato per I Simpson, il programma comico di prima serata più longevo della storia della televisione.

Dal Rock alla musica da film.

Nativo di Los Angeles, Elfman ha fatto esperienza della composizione ed esecuzione musicale per la prima volta all’età di diciotto anni con la troupe teatrale francese Le Grand Magic Circus. L’anno seguente ha accompagnato il fratello Richard nei teatri della California. Elfman ha poi lavorato in un “cabaret musicale surrealista” per sei anni cogliendo l’opportunità per esplorare i molteplici generi musicali. Ha composto e suonato per diciassette anni con la rock band Oingo Boingo, che ha lanciato successi come “Weird Science” e “Dead Man’s Party”.
La prima richiesta di lavoro per un orchestra arriva con “Serenada Schizophrana” presentata al Carnegie Hall. La sua prima composizione per il balletto, “Rabbit and Rogue” è stata presentata in anteprima mondiale all’American Ballet Theatre (ABT) presso il Metropolitan Opera House al Lincoln Center di New York, nel giugno 2008. Le coreografie erano a cura di Twyla Tharp e il lavoro era commissionato da ABT. Film più recenti includono il campione d’incassi Alice in  the Wonderland e, a breve, Restless di Gus Van Sant e Men in black 3. Lo show del Cirque du Soleil da lui composto, “Iris”, è stato inserito nel cartellone fisso del Kodak Theater a Hollywood nel 2011.

Le colonne sonore più famose di Danny Elfman.

SPIDERMAN

Elfman, dopo il successo di Batman, è ritornato nel mondo dei fumetti grazie a Sam Raimi e al suo Spider-Man. Il tema musicale composto per il cinecomic del 2002 è tuttora uno dei più amati e riconoscibili nell’ambito dei supereroi che hanno compiuto il passaggio dalle pagine al grande schermo. L’intera colonna sonora è però ricca di passaggi memorabili, sfruttando bene la tensione e l’alternarsi di azione ed emozioni che contraddistinguono le prime avventure di Peter Parker. Danny è poi tornato a collaborare per il sequel, passando però il testimone a Christopher Young in occasione del terzo capitolo della storia.

MISSION IMPOSSIBLE

E’ stato Danny Elfman a occuparsi delle musiche di Mission: Impossible diretto da Brian De Palma, destinato a diventare il primo capitolo di un franchise longevo e di grande successo ai box office di tutto il mondo. Il compositore si è messo alla prova con un progetto ricco di azione, trovando il giusto approccio strumentale ai vari passaggi delle avventure di Ethan Hunt, sfruttando percussioni e un ritmo incalzante per seguire le difficili missioni compiute dalla spia, trovando l’appropriato equilibrio orchestrale in grado da enfatizzare la tensione e il crescendo di emozioni, dando vita inoltre a momenti epici e più leggeri.

BATMAN

Elfman si è distinto per aver contribuito in modo significativo a creare l’atmosfera dark, un po’ spaventosa e in più tratti divertente che ha contraddistinto l’adattamento per il grande schermo dei fumetti di Batman realizzato da Tim Burton. Nel corso dei due capitoli della storia Elfman è riuscito a ideare dei temi in grado di adattarsi alla perfezione alle caratteristiche di ogni personaggio, dalla sensuale Catwoman all’originale Pinguino, senza dimenticare in nessun momento di alzare la tensione e l’intensità per accompagnare gli eventi ambientati aGotham City nel modo più efficace e memorabile possibile.

LA VITTORIA DEL PREMIO OSCAR PER LE MUSICHE DEL FILM: WILL HUNTING GENIO RIBELLE.

Il lavoro compiuto con il film diretto da Gus Van Sant ha permesso a Danny Elfman di conquistare una meritata nomination agli Oscar, poi non tramutatasi nell’ambita statuetta. Allontanandosi dalle atmosfere dark e malinconiche in cui spesso si è immerso in passato, il compositore firma una colonna sonora in grado di trarre ispirazione dal legame tra Boston e l’Irlanda, rispecchiare i dilemmi emotivi del protagonista e il suo genio, seguirne l’evoluzione e creare dei temi che rendono riconoscibili i personaggi anche a livello musicale fin dal primo ascolto.

L’ESPERIENZA PER LA TELEVISIONE: I SIMPSON.

Elfman ha lavorato raramente per il piccolo schermo, tuttavia le poche occasioni in cui ha accettato l’incarico hanno dato vita a temi memorabili. Dopo I racconti della cripta, l’artista ha firmato uno dei brani più iconici di sempre con I Simpson che, ormai da oltre due decenni, accompagna le famose gag del divano e trasporta gli spettatori nel mondo di Springfield, dando spazio a tutti i protagonisti nel loro tortuoso cammino verso casa. Non va però nemmeno dimenticato il brano ideato per la serie Desperate Housewives – I segreti di Wisteria Lane

In conclusione Danny Elfman è un altro dei più celebri  compositori, come John Williams , Hans Zimmer che brillano nel cielo stellato di Hollywood. Molto diverso nello stile da compositori come Ennio Morricone, Nino Rota o Alexandre Desplat.

Una risposta

Lascia un commento