Via Alfredo Santucci, 6 - Avezzano
0863 1940160
info@accademiamusicale.eu

Francesco De Gregori Canzoni | Le più belle da suonare

Francesco De Gregori Canzoni | Le più belle da suonare

francesco de gregori canzoni

Francesco De Gregori Canzoni | Le 5 più belle da suonare e cantare

In questo articolo troverai gli accordi in PDF di cinque bellissime canzoni di Francesco De Gregori da poter suonare con la chitarra o il pianoforte.

 

Francesco De Gregori canzoni da suonare con la chitarra

Rimmel

Alice

La donna cannone

Titanic

Generale

 

Francesco De Gregori canzoni da suonare con il pianoforte

Rimmel

Alice

La donna cannone

Titanic

Generale

 

Francesco De Gregori Biografia

Francesco De Gregori è uno dei più interessanti cantautori italiani.

La sua musica spazia, da sempre, tra vari generi, dal pop, al folk passando per le canzoni d’autore.

Spesso infatti è chiamato anche il poeta della musica italiana.

Inizia la sua carriera insieme al fratello che con lui inizia a suonare nel celebre locale romano Folk studio.

Nel locale Francesco conosce Antonello Venditti e Mimmo Locasciulli, tra i tanti.Lucio Dalla e Francesco De Gregori, il primo tour nel 1979.

Di quegli anni si ricorda la proficua collaborazione tra Venditti e De Gregori dalla quale nascerà un grande successo di Venditti “Roma Capoccia”.

I primi successi arrivano nel 1972 con gli album “Alice non lo sa” e “Francesco De Gregori” lavori molto ermetici ed intimisti che riscuotono anche un discreto successo di pubblico.

In quegli anni incontra anche Lucio Dalla che definirà sempre come un ottimo amico, straordinario e divertente.

Sempre con l’etichetta discografica RCA nel 1975 arriva il successo con un disco vendutissimo dal titolo “Rimmel” che contiene anche la canzone Pablo che scrisse insieme a Lucio Dalla.

L’anno successivo De Gregori sforna Buffalo Bill nel quale è presente la collaborazione artistica con Dalla alla quale si aggiunge anche quella con Ivan Graziani alla chitarra.

Dopo un paio di anni tumultuosi a seguito di alcune contestazioni, nel 1978 esce l’opera “De Gregori” che ottiene un grande successo grazie alla canzone “Generale” e “Ma come fanno i Marinai” brano cantato e firmato in coppia con Lucio Dalla.

Il duo De Gregori – Dalla dà anche inizio ad una nuova era della musica dal vivo in Italia, con la tournèè Banana Republic del 1979 ottengono il tutto esaurito nei tanti stadi di tutta Italia.

Il successo fu paragonato a quello delle grandi rock stars d’oltreoceano.

Viene pubblicato, successivamente, il disco live.francesco de gregori lucio dalla trasmissione

Il cantautore romano, dopo essersi fermato per circa tre anni, nel 1982 pubblica due capolavori: Titanic e La donna Cannone e per l’enorme successo di pubblico che per l’apprezzamento della critica musicale gli viene attribuito l’appellativo di Principe.

Di quegli anni è anche il rapporto di lavoro collaborazione con Zucchero Fornaciari, per il quale scrive il testo del brano Diamante, contenuto in Oro, incenso e birra del 1989.

Agli inizi degli anni novanta con il disco live, Il bandito e il campione, De Gregori vende centinaia di migliaia di copie.

Nel 1997 il principe dà alla luce un doppio album dal vivo La valigia dell’attore che otterrà l’anno successivo la targa Tenco.

Nel 2001 esce l’album Amore nel pomeriggio, in cui si fanno notare arrangiamenti particolari di Franco Battiato e Nicola Piovani.

E’ del 2003 la sua biografia Quello che non so, lo so cantare, edita da Giunti e scritta da Enrico Deregibus che lo consacra come uno dei più sofisticati artisti del panorama musicale italiano.

Nel febbraio 2006, a soli undici mesi dall’uscita di Pezzi, tempo molto breve per gli standard dell’autore, De Gregori pubblica un nuovo album, Calypsos, con nove brani inediti, dalle sonorità più dolci e melodiche rispetto a quelle contenute negli ultimi album, che invece erano tutti orientati verso il rock con suoni più duri; tornano anche le canzoni d’amore, con tonalità raccolte, simili ai suoni dei primi anni, il De Gregori morbido e riflessivo da sentire in poltrona.

Nel 2010 a Lampedusa sul palco della manifestazione O’ Scià si esibisce sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa da solo alla chitarra o al pianoforte con alcuni famosi brani come La donna cannone, Generale, La storia siamo noi e Rimmel, cantata insieme a Claudio Baglioni.

Il 2010 si apre con la notizia di un nuovo concerto insieme di Francesco De Gregori con Lucio Dalla, a oltre trent’anni dai fasti di Banana Republic, al Vox Club di Nonantola, con la denominazione Work in progress.

francesco-de-gregori-tourIl concerto, che in breve tempo diventa tutto esaurito in prevendita apre un’altra serie di concerti insieme che vengono annunciati proprio in occasione della data di Nonantola, in programma nel maggio successivo a Milano e Roma, cinque date di fila per ogni città sempre sold-out.

Il 22 marzo 2010 Dalla e De Gregori conducono la nuova trasmissione televisiva di Rai 2, intitolata Due, durante la quale si esibiscono singolarmente e in duetto, tra cover e brani dei loro repertori. Il Work in Progress Tour ha ufficialmente inizio nella primavera dello stesso anno e fa tappa non più negli stadi, come trent’anni prima, ma nelle piazze e nei luoghi di tutta Italia. Esso continuerà per tutto il 2010 e buona parte del 2011 con oltre 100 date quasi sempre sold-out.

A fine 2012 esce l’album in studio Sulla strada, con nove brani, tra cui due duetti con Malika Ayane e brani che hanno visto la collaborazione di Nicola Piovani.

Nel 2015 inizi il Vivavoce Tour in cui rivisita i suoi maggiori successi e vede la partecipazione di numerosi ospiti.: Luciano Ligabue, Checco Zalone, Fedez, Elisa, Malika Ayane, L’Orage, Fausto Leali, Renzo Zenobi e Giuliano Sangiorgi.

Il 2017 trascorre per la prima parte lontano dalle scene, fino alla programmazione in autunno di una serie di concerti in Europa e Stati Uniti tra alcune delle più rinomate location mondiali, tra cui il Bataclan di Parigi, lo Shepherd’s Bush Empire di Londra per la seconda volta a distanza di qualche anno e la Town Hall di New York, per la prima volta oltreoceano per un concerto proprio in oltre quaranta anni di carriera.

Il tutto accompagnato da una formazione inedita mai realmente provata se non in qualche piccolo concerto nazionale precedente al tour, in cui spicca l’assenza totale della batteria e di molti altri strumenti.

Tale inedita formazione viene proposta anche al pubblico nazionale durante il tour estivo del 2018. Dal tour internazionale viene ricavato un film documentario dal titolo Vero dal vivo.

Nel frattempo De Gregori partecipa all’album di inediti Diari aperti di Elisa duettando con la cantante friulana in Quelli che restano, brano interamente scritto e composto dalla cantautrice di Monfalcone e uscito il 14 settembre 2018, e prende parte al concerto-evento dell’amico Antonello Venditti all’Arena di Verona, celebrativo dei 40 anni dell’album Sotto il segno dei pesci del cantante romano.

Francesco De Gregori, insieme ad altri grandi artisti italiani ed internazionali, fa parte della mia rubrica “L’artista della settimana“.

Nello scorso articolo ho parlato di Claudio Baglioni.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi