Via Alfredo Santucci, 6 - Avezzano
0863 1940160
info@accademiamusicale.eu

Fiorella Mannoia Canzoni | Le più belle da suonare e cantare

Fiorella Mannoia Canzoni | Le più belle da suonare e cantare

fiorella mannoia canzoni

Fiorella Mannoia Canzoni | Le 5 più belle da suonare e cantare

In questo articolo troverai gli accordi in PDF di cinque bellissime canzoni di Fiorella Mannoia da poter suonare con la chitarra o il pianoforte.

 

Fiorella Mannoia canzoni da suonare con la chitarra

C’è tempo

Ho imparato a sognare

Oh che sarà

Quello che le donne non dicono

Sally

 

Fiorella Mannoia canzoni da suonare con il pianoforte

C’è tempo

Ho imparato a sognare

Oh che sarà

Quello che le donne non dicono

Sally

 

Fiorella Mannoia Biografia

Fiorella Mannoia è una delle cantanti più iconiche della musica italiana.

Già a quattordici anni si fa notare per la sua particolare voce nell’interpretare i brani più famosi di quegli anni e al festival di Castrocaro del 1968.

Negli anni 70, giovanissima quindi, prima viene ingaggiata dall’etichetta discografica It , poi dalla RCA ed in seguito dalla Ricordi, con le quali pubblica alcuni 45 giri che però non ottengono il successo.

Solo nel 1980 dopo esser passata alla CGD comincia ad essere apprezzata dal pubblico grazie al brano “Pescatore” in duetto con Pierangelo Bertoli.

L’anno successivo calca il palco dell’Ariston con Caffè nero bollente.

Nel 1983 il musicista  Mario Lavezzi, autore e produttore di successo per Loredana Bertè, anche per Anna Oxa ed Ornella Vanoni, produce il suo Album chiamato appunto “Fiorella Mannoia”. fiorella mannoia ivano fossati canzoni

Nell’album è incluso anche il brano “Sorvolando Eilat” scritto da Mogol e Piero Fabrizi.

E’ sempre il festival di Sanremo a portarle fortuna nel 1984, dove presenta uno dei pezzi più conosciuti della cantante romana “Come si cambia”.

Nel 1987 riceve il premio della critica a Sanremo con “Quello che le donne non dicono” brano scritto da Enrico Ruggeri con il quale inizierà un lungo sodalizio artistico.

Con Le notti di maggio, di Ivano Fossati arriva per lei di nuovo il premio della critica.

Con l’album Canzoni per parlare Fiorella Mannoia ottiene un discreto successo a livello commerciale e si rafforza ancora di più il legame con Enrico Ruggeri che scrive per l’album ben cinque brani: I dubbi dell’amore, I miei amici stanno al bar, La vita che vuoi, Il tempo non torna più e La lettera che non scriverò mai; fra i compositori compaiono, oltre a Piero Fabrizi e Luigi Schiavone, anche Riccardo Cocciante e Ron.

L’interprete dai capelli color fuoco sa scegliere bene i suoi autori tanto è che nel 1992 tra gli autori del suo album I treni a vapore, figurano ancora Ivano Fossati, Enrico Ruggeri, Francesco De Gregori e Eugenio Finardi.

Nel 1997 pubblica un nuovo album dal titolo Belle speranze, nel quale si avvale della collaborazione di autori ancora poco conosciuti come : Avion Travel, Pacifico, Daniele Silvestri.

Sul finire degli anni novanta Fiorella incide il singolo Sally, una delle sue più importanti e popolari interpretazioni, cover di Vasco Rossi.

Nel 2002 viene pubblicato In tour, doppio album live inciso insieme a Francesco De GregoriPino Daniele e Ron. L’album viene subito riconosciuto come disco di platino con oltre 160.000 copie vendute.

Nel 2006 esce l’album Onda tropicale che è un omaggio alla musica popolare brasiliana e in cui la la Mannoia duetta con Gilberto Gil, Chico Buarque, Carlinhos Brown, Chico César, Djavan, Lenine, Jorge Benjor e Adriana Calcanhotto e Milton Nascimento.

Nel  2009 viene pubblicato L’amore si odia, canzone in cui duetta con Noemi.

Nell’autunno del 2013 Fiorella tributa tutta la sua ammirazione per Lucio Dalla con il suo album “A te” registrato in presa diretta con l‘orchestra Sesto Armonico. Vi hanno partecipato anche Ron e Alessandra Amoroso.

Nel 2016 pubblica l’album “Combattente” edito dalla FIMI mentre nel 2017 con un brano scritto da Amara e intitolato Che sia benedetta, con cui conquista il secondo posto al festival di Sanremo riscuotendo un grande successo dalla critica.

La tournee “Combattente” ha avuto in programma più di 100 concerti, alcune date anche all’estero, come ad esempio il concerto finale a New York, nel 2018, al teatro Town Hall di Broadway.

Fiorella Mannoia possiede una riconoscibilissima voce riconducibile a un registro vocale di contralto che a volte diventa quasi maschile: tant’è vero che sin dagli esordi è stata sempre identificata come la voce e il controcanto di una canzone d’autore storiFiorella-Mannoia-enrico-ruggeri-canzonicamente declinata al maschile.

Nelle collaborazioni con donne della musica preferisce artiste con registri vocali da contralto, si ricordano ad esempio Paola Turci e Noemi, in particolare con quest’ultima oltre ad essere legata da un rapporto artistico, è legata da un rapporto di amicizia in quanto Fiorella ha dichiarato di rivedervi se stessa da giovane.

Fiorella Mannoia è sempre stata impegnata dal punto di vista sociale, da sempre è una sostenitrice di Emergency di Gino Strada.

Nel 2009 Fiorella partecipa, in veste di madrina come anche Laura Pausini, Gianna Nannini, Elisa e Giorgia, ad Amiche per l’Abruzzo, concerto di beneficenza, tenutosi presso lo Stadio San Siro di Milano, in favore dei terremotati.

Inoltre nel 2011 si esibisce sul palco con i ragazzi di strada danzatori brasiliani del Progetto Fondazione Axé – che mira al recupero dei bambini e adolescenti brasiliani che vivono in condizioni disagiate in Brasile (fondando la sua mission sull’arte e la bellezza), di cui la cantante è testimonial.

Il 22 settembre 2012 prende parte a Italia Loves Emilia, concerto di beneficenza in favore delle popolazioni emiliane terremotate. Viene, quindi, realizzato un album Italia Loves Emilia – Il concerto (CD + DVD) pubblicato il 27 novembre dello stesso anno; l’album viene anticipato in data 13 novembre 2012 dal singolo A muso duro.

Il 24 settembre 2013 Sony Music pubblica la compilation Pink Is Good a cui Fiorella Mannoia partecipa con Ho imparato a sognare; il ricavato è stato devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi per finanziare la lotta contro il tumore al seno.

Fiorella Mannoia, insieme ad altri grandi artisti italiani ed internazionali, fa parte della mia rubrica “L’artista della settimana“.

Nello scorso articolo ho parlato dei Modà

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi